Genitori in attesa

2_GIANO_Genitori_in_attesa

Genitori in attesa

gruppi di accompagnamento alla genitorialità per mamme e papà in attesa.

Introduzione

Si parla sempre delle gioie legate alla gravidanza e alla maternità, mentre meno spesso si parla apertamente delle difficoltà che il passaggio a questo nuovo ruolo comporta. Per accettare questo profondo cambiamento è necessario riconoscere anche le emozioni negative ad esso legate, quali la rabbia, la frustrazione, l’egoismo, il sentimento di rinuncia, anche se questo comporta l’andare contro il mito del genitore perfetto.

Diventare madri e padri significa anche perdere una parte di se stessi ed assumere un nuovo ruolo, da figli a genitori, e questo cambiamento richiede un periodo più o meno lungo di adattamento. Prestare specifica attenzione agli aspetti psicologici si è rivelato di grande utilità e può consentire ad individuare eventuali fattori di rischio importanti per la prevenzione post-partum.

Inoltre le trasformazioni del corpo mettono in crisi la donna e la percezione delle proprie capacità di controllo soprattutto nella gestione del cibo. Spesso le informazioni che si hanno rispetto all’alimentazione in gravidanza sono confuse o non corrette. Dentro il suo corpo ha una nuova vita, per cui ogni futura madre deve nutrirsi in modo da mantenere sé stessa in buona salute e consentire, nel contempo, ai tessuti fetali di formarsi e svilupparsi nella maniera migliore.

Pensando, quindi, alla gravidanza come ad un importante momento di cambiamento fisico e psicologico nella vita della donna e della coppia, proponiamo un percorso integrato che tenga conto dello stretto legame fra i cambiamenti corporei e le emozioni che la gravidanza porta con sé: un luogo “altro” per fermarsi, riflettere, fare spazio ad una nuova relazione con il proprio figlio, con il proprio corpo e con il proprio partner.

GIANO_Logo_WEB_P Percorso Psicologico

La gravidanza è un periodo di transizione che avviene in un breve lasso di tempo rispetto ad altre “crisi” dello sviluppo, l’adolescenza e la menopausa, e questo causa un carico di elaborazioni più intenso.

È un percorso dove psiche e corpo interagiscono e si influenzano a vicenda. È un periodo ricco di elaborazioni del passato e di progettualità per il futuro. Dal successo di questo processo dipende la successiva relazione madre-bambino e la capacità di identificarsi con i bisogni del bambino per un efficace accudimento.

Per l’equilibrio della coppia il figlio che sta per nascere può innescare una crisi o può rappresentare un’occasione di crescita e di arricchimento.

L’elaborazione dell’immagine del bambino nella mente del padre non avviene spontaneamente, è favorita dalle immagini delle ecografie, ma è labile fino al momento della nascita. Nel periodo antecedente alla nascita il padre ha più un atteggiamento di sostegno del partner che di condivisione.

È importante che, un percorso di accompagnamento alla gravidanza, preveda la presenza della coppia genitoriale per favorire la conoscenza ed il confronto sui vissuti emozionali, le fantasie e le aspettative di entrambi i patners riguardo all’evento speciale ed unico che stanno vivendo.

Obbiettivi

  • Fornire un’occasione per confrontarsi con chi condivide la stessa esperienza, in modo da aprire la strada al confronto e alla possibilità di supportarsi a livello pratico ed emotivo
  • Avvicinarsi alla conoscenza dei cambiamenti legati alla sfera emotiva e psicologica sia della neo-mamma che della coppia, in modo da incrementare la loro capacità di fronteggiare le difficoltà
  • Affrontare la gravidanza nella sua pienezza e nella totale condivisione con il partner
  • Intraprendere un percorso personale e di coppia che consenta di avvicinarsi alla genitorialità con una consapevolezza maggiore e di vivere la nascita con serenità e naturalezza

Contenuti

  • Gravidanza: grande gioia, grande shock
  • Vissuti ambivalenti nella gravidanza
  • Aspettative consapevoli e non consapevoli
  • Adattamento ai cambiamenti ed alle trasformazioni del corpo
  • Elaborazione dei sensi di insicurezza e di incapacità di controllo
  • Sessualità in gravidanza
  • I vissuti del partner
  • Elaborazione dell’immagine del bambino nella mente del padre
  • Riorganizzazione familiare e divisione dei compiti
  • Relazione tra soddisfazione di coppia e adattamento alla genitorialità
  • Il parto, ansie, paure, desideri curiosità per la madre e per il padre
  • Il ritorno a casa

 

GIANO_Logo_WEB_N Percorso Nutrizionale

La gravidanza è un momento molto particolare e delicato nella vita di una donna. Dentro il suo corpo ha una nuova vita, per cui ogni futura madre deve nutrirsi in modo da mantenere se stessa in buona salute e consentire, nel contempo, ai tessuti fetali di formarsi e svilupparsi nella maniera migliore.

L’alimentazione equilibrata e bilanciata rappresenta uno dei presupposti fondamentali per la normale evoluzione della gravidanza e il corretto accrescimento del feto: la donna gravida, quindi, dovrebbe alimentarsi in modo da soddisfare le proprie esigenze e quelle del figlio che porta in grembo, rispettando le varie fasi dello sviluppo embrionale.

Fermo restando che ciascuna donna è unica e che quindi il modo corretto di alimentarsi in gravidanza è soggettivo e dipende dalla condizione fisiologica e/o patologica specifica, esistono dei princìpi generali che potrebbero essere utili nelle settimane che precedono il parto e che lo seguono. L’alimentazione, infatti, è molto importante anche nelle fasi successive alla nascita del bambino.

Obiettivi

  • Conoscere i principi base della corretta alimentazione
  • Identificare i fabbisogni nelle varie fasi della gravidanza e post-partum
  • Imparare a valutare gli alimenti in termini di “porzione di consumo”
  • Riflettere sull’effetto dell’assunzione di alcuni alimenti sulla propria salute e su quella del bambino
  • Conoscere la corretta ripartizione giornaliera dei pasti
  • Saper preparare pasti nutrizionalmente equilibrati

Modalità

  • L’equilibrio energetico
  • La piramide alimentare
  • I principi nutritivi
  • Primi piatti che passione!
  • Interattività: “indovina le porzioni”
  • Zuccheri, indice glicemico e diabete
  • Cucinare le pietanze limitando i grassi
  • Boss delle torte
  • L’importanza dell’allattamento al seno

Argomenti

Durante gli incontri la dietista informerà le future mamme sui fabbisogni di energia e nutrienti tipici della gravidanza e risponderà ai loro dubbi e curiosità.

Durante gli incontri è prevista una parte teorica ed una pratico-interattiva, che permetterà, alle partecipanti di prendere dimestichezza con la concezione di “porzione degli alimenti” e la preparazione di pasti nutrizionalmente equilibrati, tali da educare il bimbo alla cucina sana già dal grembo materno.

Tempi e costi

Il corso prevede 12 incontri di 2 ore ciascuno, per un costo totale di 200€ a persona.