Archivio tag: Anna Popeo

Ciclo Seminari per il trattamento dei DCA | Ottobre 2017-Febbraio 2018

Percorso di seminari di formazione per il trattamento dei DCA

Ottobre 2017 – Febbraio 2018

.

Per chi decide di frequentare più di un seminario sono previste delle riduzioni.

Tutte le informazioni in merito sono presenti nel Depliant che potete scaricare dal link qui sotto.

.

Clicca sui LINK qui sotto per scaricare il Depliant con il Programma completo in formato PDF

GIANO_36_DCA_Ciclo_Seminari_DEPLIANT_Rev1

.

Mano a mano troverete di seguito pubblicati anche i Depliant con i Programmi esaustivi dei singoli corsi.

.

GIANO_36A_Riabilitazione_Nutrizionale_DCA_DEPLIANT_Rev1

.

GIANO_36B_Councelling_Nutrizionale_DCA_DEPLIANT_Rev2

.

Presentazione

Le linee di indirizzo nazionali per la riabilitazione nutrizionale nei disturbi dell’alimentazione dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute evidenziano la necessità di identificare correttamente le persone che necessitano di un supporto nutrizionale per mettere in atto i trattamenti nutrizionali più appropriati. Gli interventi nutrizionali nei disturbi dell’alimentazione costituiscono un aspetto molto importante di un programma di trattamento più complesso.

Gli obiettivi della riabilitazione nutrizionale sono:

  • Ripristinare il peso;
  • Normalizzare le abitudini alimentari;
  • Realizzare le normali percezioni di fame e sazietà;
  • Correggere uno stato di malnutrizione biologico e psicologico;
  • Concordare con il paziente gli obiettivi nutrizionali;
  • Identificare i pensieri disfunzionali relativi al cibo, al peso e alla dieta.

Inoltre, poiché la maggior parte dei pazienti con disturbo dell’alimentazione presenta problemi nella consapevolezza di malattia e nella motivazione al trattamento, che possono rendere difficile la collaborazione al programma di cura, è necessario valutare:

  • La disponibilità e le abilità del paziente nella modificazione del comportamento;
  • Monitorare l’adesione del paziente al Programma di Riabilitazione Nutrizionale (PRN)
  • Migliorare la motivazione del paziente a recuperare una sana alimentazione.

È importante quindi conoscere le tecniche di supporto per il raggiungimento di questi obiettivi:

  • Tecniche di valutazione e monitoraggio dello stato nutrizionale;
  • Strategie di riabilitazione nutrizionale;
  • Nozioni di counseling e altre tecniche motivazionali.

Le linee di Indirizzo Nazionali per la Riabilitazione Nutrizionale nei Disturbi dell’Alimentazione dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute consigliano come modello di cura maggiormente efficace l’approccio multidisciplinare integrato dove la comunicazione tra i professionisti è fondamentale per monitorare i progressi del paziente e le eventuali modifiche necessarie al piano di trattamento e per delineare i ruoli specifici e le responsabilità dei membri del team. Quindi quando un paziente è gestito da un team interdisciplinare in ambiente ambulatoriale, la comunicazione tra i professionisti è essenziale in modo che tutti i membri del team abbiano una chiara comprensione delle reciproche responsabilità e dei diversi approcci.

È necessario, di conseguenza, conoscere il ruolo delle diverse figure professionali che compongono l’équipe multidisciplinari e le modalità di comunicazione più efficaci.

Nell’ottica di un percorso di formazione l’Associazione Giano propone un ciclo di seminari con l’obiettivo di fornire tecniche e strategie pratiche di intervento nel trattamento dei DCA.

.

Educazione terapeutica familiare per l’obesità in età evolutiva | 13 e 14 Gennaio 2017

.

L’educazione terapeutica familiare per curare sovrappeso, sindrome metabolica

e obesità  in età evolutiva | Venerdì 13 e Sabato 14 gennaio 2017

giano_34b_obesita_in_eta_evolutiva_rev1_fb1

Clicca sui LINK qui sotto per scaricare il Depliant con il Programma completo e il Modulo di Iscrizione  in formato PDF

Giano_34b_Obesita_in_eta_evolutiva_DEPLIANT

GIANO_34b_Obesita_in_eta_evolutiva_MODULO

.

Presentazione

La prevalenza dell’obesità in età evolutiva nell’ultimo trentennio è triplicata, con gravi conseguenze sulla salute pubblica. Per affrontarla abbiamo sviluppato un programma “personalizzato” di terapia dell’obesità in età evolutiva con l’educazione terapeutica (ET), chiamato “Perle e Delfini”, che include solo contenuti essenziali e coinvolge attivamente le famiglie, sfruttando le competenze in loro possesso.

 

Il nostro intervento, si propone di modificare le rappresentazioni mentali, gli atteggiamenti e i comportamenti delle famiglie e dei bambini/ragazzi in sovrappeso nei confronti del cibo e dell’attività motoria, realizzando con loro un processo di empowerment, cioè di crescita culturale e presa in carico consapevole ed autonoma delle loro scelte di vita e di salute. Il programma è gestito da un solo pediatra endocrinologo, esperto nella cura dell’obesità, con formazione specifica nella cura dei Disturbi del Comportamento Alimentare e nell’Educazione Terapeutica del paziente, con la collaborazione della psicologa e delle dietiste, che ne condividono i principi.

 

Attraverso immagini, esempi concreti, semplici spiegazioni e la discussione interattiva, viene stimolata nei partecipanti la riflessione sui trattamenti tradizionali restrittivi pericolosi e alla lunga fallimentari e su possibili percorsi educativi alternativi nati per sviluppare una motivazione personale del paziente verso scelte più sane, ma piacevoli e accettabili che riguardano tutti i momenti della giornata lavorativa e ludica, nonché la gestione del tempo libero dell’intera famiglia.

.

Presentazione | Perle e Delfini di Rita Tanas | 20 Ottobre 2016

Presentazione | Perle e Delfini di Rita Tanas

L’educazione terapeutica familiare per curare sovrappeso, sindrome metabolica e  obesità  in età evolutiva | 20 Ottobre 2016
giano_33bis_perle_e_delfini_fb

.

Presentazione

La prevalenza dell’obesità in età evolutiva nell’ultimo trentennio è triplicata, con gravi conseguenze sulla salute pubblica. Per affrontarla abbiamo sviluppato un programma “personalizzato” di terapia dell’obesità in età evolutiva con l’educazione terapeutica (ET), chiamato “Perle e Delfini”, che include solo contenuti essenziali e coinvolge attivamente le famiglie, sfruttando le competenze in loro possesso.

Il nostro intervento, si propone di modificare le rappresentazioni mentali, gli atteggiamenti e i comportamenti delle famiglie e dei bambini/ragazzi in sovrappeso nei confronti del cibo e dell’attività motoria, realizzando con loro un processo di empowerment, cioè di crescita culturale e presa in carico consapevole ed autonoma delle loro scelte di vita e di salute. Il programma è gestito da un solo pediatra endocrinologo, esperto nella cura dell’obesità, con formazione specifica nella cura dei Disturbi del Comportamento Alimentare e nell’Educazione Terapeutica del paziente, con la collaborazione della psicologa e delle dietiste, che ne condividono i principi.

Attraverso immagini, esempi concreti, semplici spiegazioni e la discussione interattiva, viene stimolata nei partecipanti la riflessione sui trattamenti tradizionali restrittivi pericolosi e alla lunga fallimentari e su possibili percorsi educativi alternativi nati per sviluppare una motivazione personale del paziente verso scelte più sane, ma piacevoli e accettabili che riguardano tutti i momenti della giornata lavorativa e ludica, nonché la gestione del tempo libero dell’intera famiglia.

.