Archivio tag: corso per educatori

Corso STEPPS | 16 e 17 Settembre 2017

STEPPS | Systems Training for Emotional Predictability and Problem Solving 

(Sistemi di Addestramento per la Prevedibilità Emotiva & Problem Solving)

Sabato 16 e Domenica 17 Settembre 2017

 

 

Clicca sui LINK qui sotto per scaricare il Depliant con il Programma completo e il Modulo di Iscrizione  in formato PDF

GIANO_35E_STEPPS_DEPLIANT_Rev0

GIANO_35E_STEPPS_MODULO_Rev0

.

Presentazione

STEPPS è un programma d’addestramento al controllo dell’Intensità Emotiva d’origine statunitense, di provata efficacia (Evidence based con RCT) indicato per persone con le caratteristiche del Disturbo Borderline di Personalità (DBP). Si basa sull’applicazione del MANUALE di Nancee Blum et al. specifico per l’insegnamento di varie abilità di gestione delle aree di difficoltà tipiche del DBP: identità, relazioni affettive, intensità emotiva e comportamento.

In tutto il corso si preferisce chiamare il DBP, Disturbo della Regolazione Emotiva, perché questa è una descrizione più precisa delle difficoltà con le quali le persone lottano, vale a dire:

  • sensibilità elevata alle emozioni
  • elevata reazione emotiva in risposta a situazioni stressanti
  • un ritorno alla situazione di partenza (baseline) del livello di eccitazione più lento rispetto al normale.

Oltre alle persone con diagnosi di DBP, anche altre possono beneficiare dell’addetsramento STEPPS se riconoscono di avere difficoltà simili nella sfera della regolazione emotiva. STEPPS è un approccio pratico che si aggiunge ai trattamenti tradizionali per i DBP. Non nasce come psicoterapia. La sua funzione terapeutica è il risultato delle esercitazioni all’uso di parole e strategie per controllare e gestire l’intensità emotiva quando sta per prendere il sopravvento.

Il programma classico prevede 20 lezioni sulle competenze personali da sviluppare per bloccare sul nascere episodi d’intensità emotiva rischiosi. Non interferisce in nel rapporto individuale di chi è in psicoterapia, ma rafforza la capacità dell’utente di verbalizzare le emozioni e i pensieri.

STEPPS è uno dei 7 approcci riconosciuti come efficaci per il recupero della patologia borderline.

Alla fine del seminario gli operatori “formati” avranno tutto il materiale e le conoscenze di base per avviare subito gruppi STEPPS per utenti ambulatoriali o residenziali.

.

Educazione terapeutica familiare per l’obesità in età evolutiva | 13 e 14 Gennaio 2017

.

L’educazione terapeutica familiare per curare sovrappeso, sindrome metabolica

e obesità  in età evolutiva | Venerdì 13 e Sabato 14 gennaio 2017

giano_34b_obesita_in_eta_evolutiva_rev1_fb1

Clicca sui LINK qui sotto per scaricare il Depliant con il Programma completo e il Modulo di Iscrizione  in formato PDF

Giano_34b_Obesita_in_eta_evolutiva_DEPLIANT

GIANO_34b_Obesita_in_eta_evolutiva_MODULO

.

Presentazione

La prevalenza dell’obesità in età evolutiva nell’ultimo trentennio è triplicata, con gravi conseguenze sulla salute pubblica. Per affrontarla abbiamo sviluppato un programma “personalizzato” di terapia dell’obesità in età evolutiva con l’educazione terapeutica (ET), chiamato “Perle e Delfini”, che include solo contenuti essenziali e coinvolge attivamente le famiglie, sfruttando le competenze in loro possesso.

 

Il nostro intervento, si propone di modificare le rappresentazioni mentali, gli atteggiamenti e i comportamenti delle famiglie e dei bambini/ragazzi in sovrappeso nei confronti del cibo e dell’attività motoria, realizzando con loro un processo di empowerment, cioè di crescita culturale e presa in carico consapevole ed autonoma delle loro scelte di vita e di salute. Il programma è gestito da un solo pediatra endocrinologo, esperto nella cura dell’obesità, con formazione specifica nella cura dei Disturbi del Comportamento Alimentare e nell’Educazione Terapeutica del paziente, con la collaborazione della psicologa e delle dietiste, che ne condividono i principi.

 

Attraverso immagini, esempi concreti, semplici spiegazioni e la discussione interattiva, viene stimolata nei partecipanti la riflessione sui trattamenti tradizionali restrittivi pericolosi e alla lunga fallimentari e su possibili percorsi educativi alternativi nati per sviluppare una motivazione personale del paziente verso scelte più sane, ma piacevoli e accettabili che riguardano tutti i momenti della giornata lavorativa e ludica, nonché la gestione del tempo libero dell’intera famiglia.

.

Presentazione | Perle e Delfini di Rita Tanas | 20 Ottobre 2016

Presentazione | Perle e Delfini di Rita Tanas

L’educazione terapeutica familiare per curare sovrappeso, sindrome metabolica e  obesità  in età evolutiva | 20 Ottobre 2016
giano_33bis_perle_e_delfini_fb

.

Presentazione

La prevalenza dell’obesità in età evolutiva nell’ultimo trentennio è triplicata, con gravi conseguenze sulla salute pubblica. Per affrontarla abbiamo sviluppato un programma “personalizzato” di terapia dell’obesità in età evolutiva con l’educazione terapeutica (ET), chiamato “Perle e Delfini”, che include solo contenuti essenziali e coinvolge attivamente le famiglie, sfruttando le competenze in loro possesso.

Il nostro intervento, si propone di modificare le rappresentazioni mentali, gli atteggiamenti e i comportamenti delle famiglie e dei bambini/ragazzi in sovrappeso nei confronti del cibo e dell’attività motoria, realizzando con loro un processo di empowerment, cioè di crescita culturale e presa in carico consapevole ed autonoma delle loro scelte di vita e di salute. Il programma è gestito da un solo pediatra endocrinologo, esperto nella cura dell’obesità, con formazione specifica nella cura dei Disturbi del Comportamento Alimentare e nell’Educazione Terapeutica del paziente, con la collaborazione della psicologa e delle dietiste, che ne condividono i principi.

Attraverso immagini, esempi concreti, semplici spiegazioni e la discussione interattiva, viene stimolata nei partecipanti la riflessione sui trattamenti tradizionali restrittivi pericolosi e alla lunga fallimentari e su possibili percorsi educativi alternativi nati per sviluppare una motivazione personale del paziente verso scelte più sane, ma piacevoli e accettabili che riguardano tutti i momenti della giornata lavorativa e ludica, nonché la gestione del tempo libero dell’intera famiglia.

.